asterisk bell bell-off bell-on bin caret-down close contact dot dot-empty download dreambox-empty email hamburger head info lock lock-open mobile pen plus search shipping-address shopping-bag-empty three-dots order-shipped new arrow-down arrow-left arrow-right arrow-up filterby sortby zoom infoNew
GALLERIA MASSIMO DE CARLO - Opera unica
EUR 3.660,00
Per ulteriori informazioni su questa opera contattaci
  SELEZIONA COLORE
  • Bianco
Ultimo disponibile
Disponibilità limitata
  • COMPOSIZIONE
    100% Carta
  • DIMENSIONI
    Altezza 18 cm, Larghezza 23,8 cm
  • TEMPI E COSTI DI SPEDIZIONE
    Riceverai l'opera d'arte in 15/20 giorni.
    A causa delle particolari condizioni di trasporto e della documentazione necessaria, i tempi di consegna sono più lunghi rispetto al nostro standard.

    Puoi effettuare il reso entro 30 giorni dalla data in cui hai ricevuto l'ordine. Per ricevere le istruzioni dettagliate, ti preghiamo di contattare il nostro Servizio Clienti.
  • DESCRIZIONE
    Turbotete 944 controrotante del 1989 è un’opera unica su carta del maestro dell’arte italiana Gianfranco Baruchello. L’opera fa parte di una serie di opere che indagano il mondo dei sogni: Baruchello utilizza il suo linguaggio miniaturizzato, simbolico e testuale per stimolare l’analisi delle connessioni dei pensieri e delle idee. Il profilo di un volto umano è il protagonista di quest’opera e dialoga con una serie di elementi grafici che sembrano indicare possibili percorsi dell’intelletto.
  • ARTISTA
    Artista entrato di diritto nella mitologia dell’arte italiana, durante la sua lunga vita Gianfranco Baruchello, nato a Livorno nel 1924 e ancora attivissimo, ha attraversato i movimenti artistici e i cambiamenti socio-politici del suo tempo, oltre ad avere avuto amici come Ileana Sonnabend, John Cage, Felix Guattari e soprattutto Marcel Duchamp, che fu il suo mentore ed estimatore. Celebre per i lavori legati al cinema, Baruchello si è espresso anche con l’assemblaggio di oggetti, la pittura e la performance. È stato infatti tra gli artisti del movimento del Nouveau Realisme teorizzato da Pierre Restany e nel 1966 il suo celebre Verifica Incerta, montaggio arbitrario di scene tagliate da film commerciali, è stato presentato sia al MoMA che al Guggenheim di New York. Ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 1976, a Documenta a Kassel nel 1977 e, dal 1973, si è trasferito nelle campagne romane dove ha fondato Agricola Cornelia, fattoria in cui sperimenta una più intensa connessione tra la terra e l’arte e che oggi ospita la Fondazione Baruchello.
Codice prodotto: 58041083JX
VEDI DI PIÙ